Archivio articoli

Formazione

Questa categoria contiene 4 articoli

Io non voglio stare calmo!

io non voglio stare calmoCosa succede ad un imprenditore quando sia accorge che, nonostante tutti i suoi tentativi per far andare meglio le cose, in realtà tutto e tutti cospirano contro di lui?

Lo abbiamo descritto con un video: Io non voglio stare calmo!

Buon divertimento 😉

 
Annunci

Il Professionista del Futuro

“Perché alcune persone perdono il lavoro ed altre ricevono costantemente nuove proposte?”,  “Con quali criterio le aziende selezioneranno in futuro i loro collaboratori?”, “Quanto incidono le competenze tecniche e quanto le doti relazionali?”, “Come essere certi di essere considerati indispensabili dai propri titolari e dai clienti?”, “Quali sono le basi indispensabili da avere per rendere vincente una start-up?”.

Per rispondere a queste domande dobbiamo prima capire cosa sta succedendo nel mondo del lavoro e nell’economia in generale. Potremmo dire che si stanno rafforzando due tipi di richieste, totalmente diverse tra loro:

1. Richieste di prezzi sempre più bassi (e di collaboratori con stipendi sempre più bassi).

2. Richiesta di eccellenza assoluta (o di collaboratori con competenze superiori alla media).

Nel primo caso ogni considerazione diventa superflua, dal momento che rivaleggiare con merci provenienti dall’oriente o con lavoratori extracomunitari disposti a tutto diventa impossibile. L’unica alternativa rimane il secondo caso, ovvero accrescere la propria qualità o le proprie competenze per essere preferiti da chi cerca il meglio.

Per quanto riguarda i prodotti o i servizi è molto semplice capire cosa intendiamo per qualità, meno facile è invece comprendere quali sono le competenze che rendono oggi (e renderanno in futuro) ambito un collaboratore o un professionista.

Continua a leggere

Come trasformare una start-up in un’azienda leader nel mondo

E’ sicuramente una storia “controcorrente” quella di Pro Tackles, azienda bolognese che in pochi anni dalla sua nascita è diventata leader a livello mondiale nel proprio settore.

Ho avuto la fortuna di accompagnare sin dall’inizio questi imprenditori, forti di una passione e di una grinta che di questi tempi costituiscono doti indispensabili per superare gli ostacoli che tutti noi conosciamo bene.

Il 29 Novembre, all’incontro del Network di Imprenditori “Winner Group“, ci racconteranno in particolare quali sono state le strategie marketing e commerciali che hanno permesso di far nascere un brand, “Molix”, capace di fare concorrenza ad aziende che erano sul mercato da anni e che possedevano la quasi totalità del mercato mondiale.

La storia di Pro Tackles deve rappresentare per ciascun imprenditore la prova tangibile che puntare all’eccellenza premia ancora e permette di non subire la concorrenza locale o straniera.

Sarà un vero piacere ed onore ascoltarli.

Perché gli effetti della formazione svaniscono?

Spesso chi frequenta corsi e seminari, soprattutto di tipo motivazionale, si lamenta della scarsa durata degli effetti benefici della formazione fatta.

Per comprendere perché questo avviene dobbiamo fare una premessa che ha a che fare con la distinzione tra l’Ego e laVera Identità (il Sé) di una persona. Potremmo dire che l’Ego è la maschera che tutti noi portiamo e che cominciamo a crearci pian piano da quando nasciamo. L’Ego viene nutrito dal nostro monologo interiore, ovvero da quell’incessante serie di pensieri che abbiamo nella testa da quando ci svegliamo a quando andiamo a dormire. La qualità di questi pensieri spesso determina anche quanto il nostro Ego è predominante rispetto la nostra Vera Identità: più i pensieri assumono una forma negativa (o pessimista, o critica) più l’Ego può diventare ingombrante e pericoloso.

L’Ego è molto collegato alle emozioni che proviamo. Anche in questo caso la differenza è data dalla “qualità” delle emozioni, ovvero se tendono ad essere più positive che negative.

Continua a leggere

Blog Stats

  • 64,006 visite