Archivio articoli

Formazione

Questo tag è associato a 3 articoli.

Come trasformare una start-up in un’azienda leader nel mondo

E’ sicuramente una storia “controcorrente” quella di Pro Tackles, azienda bolognese che in pochi anni dalla sua nascita è diventata leader a livello mondiale nel proprio settore.

Ho avuto la fortuna di accompagnare sin dall’inizio questi imprenditori, forti di una passione e di una grinta che di questi tempi costituiscono doti indispensabili per superare gli ostacoli che tutti noi conosciamo bene.

Il 29 Novembre, all’incontro del Network di Imprenditori “Winner Group“, ci racconteranno in particolare quali sono state le strategie marketing e commerciali che hanno permesso di far nascere un brand, “Molix”, capace di fare concorrenza ad aziende che erano sul mercato da anni e che possedevano la quasi totalità del mercato mondiale.

La storia di Pro Tackles deve rappresentare per ciascun imprenditore la prova tangibile che puntare all’eccellenza premia ancora e permette di non subire la concorrenza locale o straniera.

Sarà un vero piacere ed onore ascoltarli.

Cos’è il Mystery Client

Quante volte sarà capitato di chiedersi: “Chissà come si comportano i miei collaboratori quando nessuno li osserva…”. Non per mancanza di fiducia, ma semplicemente per osservare in che cosa li si potrebbe aiutare o correggere senza demotivarli o farli sentire sbagliati.

Per ovviare a tutto questo si sta diffondendo ultimamente un servizio molto utile, chiamato “Mystery Client” (o Mystery Shopper). Il Cliente  Misterioso, come dice la parola stessa, è un professionista che finge di essere un cliente (o un potenziale cliente) per osservare determinati fattori concordati con il titolare dell’azienda.

Di solito gli aspetti più interessanti su cui ci si sofferma sono:

Continua a leggere

Perché gli effetti della formazione svaniscono?

Spesso chi frequenta corsi e seminari, soprattutto di tipo motivazionale, si lamenta della scarsa durata degli effetti benefici della formazione fatta.

Per comprendere perché questo avviene dobbiamo fare una premessa che ha a che fare con la distinzione tra l’Ego e laVera Identità (il ) di una persona. Potremmo dire che l’Ego è la maschera che tutti noi portiamo e che cominciamo a crearci pian piano da quando nasciamo. L’Ego viene nutrito dal nostro monologo interiore, ovvero da quell’incessante serie di pensieri che abbiamo nella testa da quando ci svegliamo a quando andiamo a dormire. La qualità di questi pensieri spesso determina anche quanto il nostro Ego è predominante rispetto la nostra Vera Identità: più i pensieri assumono una forma negativa (o pessimista, o critica) più l’Ego può diventare ingombrante e pericoloso.

L’Ego è molto collegato alle emozioni che proviamo. Anche in questo caso la differenza è data dalla “qualità” delle emozioni, ovvero se tendono ad essere più positive che negative.

Continua a leggere

Blog Stats

  • 80.402 visite